L’industria dei parchi di divertimento e delle attrazioni turistiche nel mondo registra volumi complessivi di oltre 300 miliardi di euro. Le attrazioni costano diversi milioni di euro, e gli operatori hanno bisogno di tenere traccia di migliaia di visitatori ogni giorno. I Big Data si stanno rivelando importanti sul piano gestionale, per decisioni in real time, ma soprattutto per fare marketing e programmare investimenti per migliorare l’esperienza. Alcuni esempi di raccolta e utilizzo dei dati nel settore del turismo esperienziale.